Buduàr 32 - Lele Corvi

Ma i tuoi auguri hanno garanzia?

COPERTINA DI LELE CORVI

Quanti auguri riceviamo ogni anno?
Viviamo la nostra vita cercando la normalità e poi, verso questo periodo soprattutto, veniamo bombardati da centinaia di auguri: impegnativi tipo buon anno oppure limitati nel tempo, come buon Natale.
Ma qualcuno si è mai preso l’impegno di controllare che gli auguri funzionino? Che il mandatario non ci abbia lanciato un augurio falso ed inefficace?
Nessuno. Perché tanto tutti sanno che gli auguri non prevedono garanzia.
Forse perché sono gratis, fanno fare bella figura e soprattutto (appunto) non impegnano.
Eppoi, anche se alla fine del periodo di validità scoprissimo che l’augurio è nient’altro che parole al vento, chi avrebbe il coraggio e la confidenza di rimandarlo al mittente?
Come si dice: a caval donato non si guarda in bocca!
Ma si dovrebbe. Si vivrebbe una vita con meno aspettative deluse. Buon anno! E voi (giustamente) vi aspettate un anno senza problemi, con mille desideri esauditi, senza alcun acciacco, senza brutte notizie, senza minacce e terrori, senza angosce.

Un anno normale. E invece no. Aprendo un qualsiasi giornale, anche pochi minuti dopo l’inizio di quello chi vi hanno augurato essere un buon anno, vi rendete conto che è meglio non farsi illusioni.

L’augurio infallibile non esiste. Ma fa parte del gioco, della nostra vita e bisogna starci, al gioco.
Sorridere, ringraziare. E non pensarci. Appunto.
Quello che voglio fare in questo spazio che ho il privilegio di condividere con Dino. Un privilegio non da poco, visto che posso scriverci quello che voglio, stravolgendo, ad esempio, le regole con la consapevolezza che nessuno del restante Comitato Centrale potrà opporsi in tempo.
Perché la regola del perfetto numero natalizio vorrebbe un editoriale di auguri ai lettori, ed invece io voglio farli pubblicamente ai miei compagni di viaggio in questa strampalata e folle avventura iniziata cinque anni fa.

Dino e Marco, l’altra parte del Comitato Centrale che governa questo salotto, sono degli amici di viaggio insostituibili.
Ogni numero di Buduàr ci costa fatica e tempo, ma ci restituisce soddisfazioni e lunghissime chiacchierate sull’umorismo, sulla filosofia dell’umorismo e sul nulla che governa il mondo.
Auguri sinceri, a voi, e all’armata (non tanto Brancaleone), che ogni mese riesce a regalarci la propria arte del sorriso permettendoci di realizzare il più autorevole magazine umoristico in circolazione.
Lo so, son cose che non si dicono.
Infatti le sto scrivendo.
Nero su bianco. Anzi nero su finto papiro. Che fa vintage e che quindi è di moda. Ci aspetta un immediato futuro che favorirà tutto tranne il sorriso.
Ma siamo ostinati e ci basta un bastoncino di grafite per provare a stamparvelo sul viso.
Ci auguriamo vi rimanga il maggior tempo possibile.

Leggi Buduàr 32

Il giornale è sfogliabile usando gli appositi tasti di navigazione in basso a destra di ogni pagina.
E' anche possibile sfogliare clikkando col mouse o usando il dito (su palmari e smartphone) e trascinando la pagina a destra, sinistra o in basso.

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio
 

Partners

FM61 march cover

France Cartoons n01 web 1

CONTATTI

Redazione:

Via Francia 9
18038 Sanremo (IM)

Telephone: (039) 345.77.55.406

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tutte le immagini contenute nel sito e nella rivista sono dei rispettivi autori ed eventuali aventi diritto.
La riproduzione è vietata.

La collaborazione a Buduàr è gratuita e avviene su invito. Comunque è sempre gradita la visione di nuove proposte. E' possibile inviare le proprie proposte alla Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.